12/05/2017

PAVIMENTI INDUSTRIALI 3.0: FIBRA SINTETICA STRUTTURALE IBRIDA PER MIGLIORARE LA DURABILITA' E LE PROPRIETA' MECCANICHE DEL CALCESTRUZZO


L’innovazione tecnologica applicata al settore edile sta dando degli ottimi risultati! Anche nella realizzazione di pavimenti industriali ci sono importanti novità che apportano qualità sia a coloro che costruiscono sia ai committenti.

Realizzare pavimenti industriale prevedeva la fase dell’armatura, durante la quale veniva posizionata un’armatura metallica il cui vero fine consisteva nel controllare i movimenti indotti dai fenomeni come la formazione di crepe, a seguito della repentina evaporazione dell’acqua di impasto, così come le fessurazioni e imbarcamenti del pavimento, dovuti al gradiente termico che genera delle tensioni nella lastra indurita.

Grazie all’utilizzo delle fibre sintetiche strutturali è possibile realizzare impasti cementizi con all’interno una vera e propria armatura tridimensionale con un primo ed immediato vantaggio economico in quanto non ci sono più i costi per l’acquisto e la posa della rete di armatura.

Esamat che da anni realizza pavimenti industriali ha selezionato la migliore soluzione sul mercato: RUREDIL X FIBER 54. Una soluzione tecnologica che consiste in una miscela di fibre monofilamento in copolimero poliolefinico e di fibre fibrillate in polipropilene, confezionate in pratici sacchetti idrosolubili pronti per essere utilizzati in fase di miscelazione dell’impasto. Ruredil X Fiber 54 è una fibra strutturale sintetica chimicamente inerte quindi non suscettibile al normale degrado a cui è soggetta qualsiasi fibra metallica.

QUALI SONO I PRINCIPALI VANTAGGI NELL’UTILIZZO DI RUREDIL X FIBER 54?

-Elimina la rete elettrosaldata e le eventuali fibre metalliche

-Contrasta efficacemente il ritiro

-Garantisce omogeneità di prestazioni grazie all’ottima capacità di dispersione

-Risolve ogni problema legato alla corrosione tipico delle fibre metalliche, contribuendo in maniera significativa alla durabilità della pavimentazione

-Semplifica le operazioni di cantiere, evitando errori e consentendo importanti risparmi di tempo

Insomma, è possibile realizzare un pavimento industriale che presenta una maggiore resistenza all’impatto e alla fatica, oltre al presentare un aumento della duttilità, cioè della capacità di sopportare ulteriori carichi anche dopo la prima fessurazione.

PERCHE’ ESAMAT SCEGLIE RUREDIL?

1 – le fibre sintetiche strutturali hanno superato tutti i problemi che presentavano i calcestruzzi fibrorinforzati con fibre metalliche come la corrosione, la scarsa omogeneità di distribuzione, affioramento ed elevati dosaggi. Ruredil X Fiber  sono fornite “a fascetti”: un brevetto esclusivo che impedisce alla fibre di ammassarsi nell’impasto garantendo una omogenea distribuzione nel calcestruzzo.

2 – le fibre sintetiche Ruredil sostituiscono l’uso di armatura e non affiorano nel getto consentendo una lisciatura a mano o a macchina senza operazioni aggiuntive.

3 – Ruredil mette a disposizione dei progettisti la realizzazione del progetto delle pavimentazioni per definire il dosaggio delle fibre e lo spessore del getto gratuitamente. I progetti forniti dall’Ufficio Tecnico Ruredil sono garantiti da una polizza assicurativa

Oggi la tecnologia offre la possibilità di lavorare meglio e di consegnare realizzazioni e costruzioni edili all’avanguardia con dei vantaggi che soddisfano entrambe le parti!

DEVI REALIZZARE UN PAVIMENTO INDUSTRIALE? VUOI RISPARMIARE E ALLO STESSO TEMPO REALIZZARE UN LAVORO PERFETTO E GARANTITO? CLICCA QUI PER SCRIVERMI SENZA IMPEGNO.

Potrebbero interessarti questi articoli: 

https://www.esamat.it/ruregold-di-ruredil

https://www.esamat.it/con-il-giusto-rinforzo-sei-indistruttibile


Di: Maurizio Gervasi